Risorse


Glossario

A

Acquisto al margine
Acquistare un'attività versando un acconto (chiamato margine) e finanziando il restante importo tramite un prestito, usando l'attività come garanzia accessoria (come in un prestito ipotecario). Nella negoziazione dei titoli è richiesto solo un acconto perché il valore dei titoli stessi (che rimangono in possesso dell'intermediario finanziario o del venditore) garantisce pienamente l'importo non corrisposto.

Alpha
Misura della performance corretta per il rischio, in considerazione del rischio dovuto a uno specifico titolo piuttosto che al mercato in generale. Un alpha positivo indica che i titoli o la strategia hanno avuto una performance migliore di quanto previsto in ragione della loro volatilità

Anti-dilution levy
Un onere che i gestori di fondi possono decidere di applicare per coprire i costi di negoziazione o di altro genere che potrebbero sostenere quando acquistano o vendono unità del fondo. Il gestore del fondo può scegliere di addebitare il contributo al fondo stesso o agli effettivi acquirenti e venditori del fondo. Se un gestore di fondo decide di addebitare le ADL, ciò verrà esplicitamente indicato come onere separato sulla conferma di compravendita. Viene anche chiamato commissione di antidiluizione.

Approccio Core-Satellite
Descrive il modo in cui gli investitori ripartiscono i propri investimenti o il modo in cui un fornitore di prodotto struttura la sua offerta. "Core" indica i prodotti più comuni e tradizionali, mentre "Satellite" si riferisce a strategie più esotiche Gli investitori possono decidere quale proporzione di capitale attribuire ai due approcci. Il fornitore deve limpegnarsi per garantire un equilibrio e per rendere interessante l'offerta satellite.

Arbitraggio
Acquisto e vendita simultanee di un'attività per trarre vantaggio da una differenza di prezzo. E' un'operazione che genera utili sfruttando le differenze di prezzo di strumenti finanziari identici o simili, su mercati diversi o in forme diverse. L'arbitraggio è il risultato delle inefficienze del mercato; fornisce un meccanismo che permette che i prezzi non devino in modo significativo dal fair value per lunghi periodi di tempo.

Asset Allocation
Strategia di investimento che mira a bilanciare il rischio e il rendimento ripartendo gli asset del portafoglio secondo gli obiettivi, la tolleranza al rischio e l'orizzonte di investimento.

Authorized Participant
Entità scelta da uno sponsor dell'ETF per controllare le operazioni di creazione e di rimborso del fondo e per trovare le attività sottostanti per l'investimento.

B

Benchmark
Parametro in base al quale è possibile misurare la performance di un titolo, di un fondo comune di investimento o di un gestore di investimenti. In generale, a tal fine vengono utilizzate le azioni di mercati ampi e di segmenti di mercato e gli indici delle obbligazioni. Replicando un benchmark, un fondo può fornire all'investitore il rendimento di un mercato piuttosto che di una specifica società o azione.

Beta
Misura della volatilità, o rischio sistemico, di un titolo o di un portafoglio rispetto al mercato nel suo insieme. Beta viene usato nel modello di valutazione delle attività finanziarie (CAPM), un modello che calcola il rendimento previsto di un'attività basandosi sul suo beta e sul rendimento atteso del mercato. Prodotti passivi come gli SPDR mirano a fornire un beta vicino ad uno; ciò significa che dovranno deviare il meno possibile dai rendimenti dell'indice sottostante.

C

Copertura
L'assunzione di una posizione per ridurre il rischio di potenziali movimenti di prezzo in altri investimenti.

D

Differenza denaro-lettera
Differenza tra il prezzo denaro e il prezzo lettera di un titolo.

Dividend Yield
Il dividendo annuo per azione diviso per il prezzo per quota, espresso in percentuale.

E

ETF
Un ETF (Exchange Traded Fund) è un insieme di titoli che replica, e intende rappresentare, la performance di un segmento del mercato ampio o specifico (ad es. azioni USA, titoli a bassa capitalizzazione o mercati emergenti). Un ETF è simile a un fondo d'investimento comune indicizzato ma viene scambiato come un'azione durante l'arco della giornata. Gli ETF associano alle caratteristiche dei fondi comuni indicizzati quelle di singoli titoli. Come i fondi comuni indicizzati, gli ETF permettono agli investitori di replicare un'ampia gamma di indici. Come i titoli quotati, gli ETF consentono agli investitori la flessibilità di acquistare e vendere sulle maggiori borse in continuo a prezzo di mercato. Come per le azioni, gli investitori possono conferire ordini stop-loss per limitare le perdite e ordini con prezzo limite sugli ETF. Gli ETF possono essere anche acquistati al margine e venduti allo scoperto, subordinatamente ai termini e alle condizioni del proprio intermediario finanziario.

F

Fluttuazioni valutarie
Variazioni nel valore di una valuta rispetto ad un altra.

Fondo aperto
Fondo che non ha alcuna restrizione circa la quantità di quote che possono essere emesse; è una forma ampiamente utilizzata dagli ETF. Emettendo nuove quote per nuovi investitori, il NAV per quota del fondo si muove in modo da riflettere solo la performance dell'indice sottostante. Se necessario le quote possono essere ritirate dal mercato.

G

Gestione passiva
La gestione passiva di un portafoglio è uno stile di gestione di un portafoglio associato a fondi comuni d'investimento e a ETF, laddove il portafoglio di un fondo rispecchia un indice di mercato. La gestione passiva è l'opposto della gestione attiva, in cui un gestore di un fondo cerca di superare la performance del mercato.

I

Indice ponderato sulla capitalizzazione di mercato
Un indice ponderato sulla capitalizzazione di mercato è un indice i cui componenti sono ponderati secondo il valore totale del mercato delle azioni in circolazione. Viene anche chiamato indice ponderato sul valore di mercato

Indicizzazione
Metodo utilizzato dai gestori di investimenti affinché il loro prodotto replichi un indice specifico. Solitamente si ottiene riequilibrando continuamente i titoli nel veicolo d'investimento affinché siano in linea con le ponderazioni dell'indice target.

Infragiornaliero
Altro modo per dire durante la giornata. Il termine viene usato per riferirsi a prezzi che vengono aggiornati frequentemente durante la giornata lavorativa. Ciò è comune per titoli, ETF e indici, diversamente dai fondi comuni d'investimento il cui prezzo viene fissato solo una volta al giorno alla chiusura delle contrattazioni. Il pricing infragiornaliero implica che il prodotto abbia una liquidità infragiornaliera.

Intermediario finanziario
Entità, quale una banca privata, un consulente finanziario indipendente o un gestore patrimoniale che gestisce affari finanziari per conto dei propri clienti.

iNAV
NAV indicativo calcolato e pubblicato ogni minuto durante il giorno di negoziazione. L'iNAV viene calcolato prendendo in considerazione i prezzi di mercato delle singole partecipazioni in un fondo. Questo valore può essere utilizzato per fornire un'indicazione aggiornata al minuto del valore di un ETF e può essere utilizzato dagli investitori per verificare i calcoli effettuati, confrontando l'iNAV con i differenziali lettera-denaro, per controllare se un ETF è stato stimato in modo equo su un mercato.

K
L

Liquidità
Termine utilizzato per descrivere la capacità di un investitore di convertire un particolare prodotto in denaro. Un prodotto con elevati volumi di negoziazione è semplice da acquistare e vendere, e pertanto è liquido. La liquidità è importante per gli investitori perché rende i loro investimenti più facilmente realizzabili, permettendo loro di cambiare strategia o generare denaro rapidamente.

M

Mercato primario
Termine che si riferisce al mercato in cui le quote ETF sono create o rimborsate direttamente dalla società emittente. Per gli SPDR, l'accesso al mercato primario avviene attraverso authorized participant che sono in grado di creare e rimborsare le quote dei fondi.

Mercato secondario
Mercato su cui gli investitori acquistano e vendono attività, come gli ETF, di altri investitori e non dell'emittente delle attività. Importanti borse come la Borsa di Londra o di New York sono mercati secondari.

N

NAV
Acronimo di Net Asset Value (Valore patrimoniale netto). Il NAV di un fondo è il valore di tutte le sue attività al netto delle sue passività.

NAV per azione
Il NAV per quota di un fondo è la proporzione del suo patrimonio netto attribuita ad ogni quota del fondo. Rappresenta il valore di ogni quota del fondo, ovvero (Attività - Passività) / Quota in circolazione. Gli ETF sono venduti al loro prezzo di mercato, che può presentare un premio o uno sconto rispetto al NAV. Il processo di creazione e rimborso mira a riportare il prezzo di mercato di un ETF al NAV, evitando un periodo prolungato di premio o sconto rispetto al NAV.

O

Organismo di investimento collettivo
Nome dato a uno specifico veicolo finanziario che permette agli investitori di raggruppare le proprie attività ai fini della gestione dell'investimento per raggiungere alcuni obiettivi di investimento. Raggruppando le attività in questo modo si crea un'efficienza di costo attraverso economie di scala.

OTC
Acronimo di Over The Counter. Le operazioni OTC non sono effettuate tramite una borsa. Abitualmente il termine si riferisce agli strumenti derivati che possono essere più personalizzati rispetto ad altri strumenti finanziari e quindi più difficili da negoziare su una borsa.

P

Paniere
Gli authorized participant di ETF accumulano panieri che includono tutti i titoli replicati da un indice specifico. I panieri diventano successivamente lotti minimi per un ETF che replica detto indice specifico.

Partecipazioni
Tutte le attività realizzabili comprese in un fondo. Sono incluse azioni, denaro e altri strumenti finanziari.

Plusvalenza
Aumento di valore di un'immobilizzazione durante il periodo in cui è posseduta. La plusvalenza si realizza solo quando l'immobilizzazione viene venduta In molti casi le plusvalenze sono soggette a imposte.

Prezzo denaro
Il prezzo a cui il mercato è disposto a pagare un titolo. Di norma il prezzo denaro di un intermediario finanziario sarà la sua offerta massima più recente.

Prezzo di mercato
Il prezzo di un'attività determinato dalle forze di mercato. Mentre i fondi aperti sono generalmente acquistati e venduti al valore patrimoniale netto (NAV), il prezzo di mercato di un ETF può divergere dal suo NAV. Tuttavia, il processo di creazione e di rimborso di un ETF è studiato per garantire che gli ETF vengano di norma negoziati a un prezzo di mercato vicino ai rispettivi NAV.

Prezzo lettera
Il prezzo a cui un venditore è disposto a vendere un determinato titolo. Di norma, il prezzo d'offerta di un intermediario finanziario sarà la sua offerta minima più recente.

Punto base
Unità di misura di un fondo o di un organismo di investimento collettivo pari all'1% dell'1% o a 1 / 10.000°, del NAV totale del fondo.

R

Replica fisica
Stile di investimento adottato dai gestori d'investimento per gli SPDR. Per replicare la performance di un indice di riferimento, i nostri gestori acquisteranno le stesse azioni e applicheranno alle azioni le stesse ponderazioni dell'indice. Questo approccio significa che il fondo è effettivamente direttamente investito in società e non ha un'esposizione tramite posizioni in derivati. Adottando un approccio di replica fisica, il fondo evita il notevole rischio di controparte insito nelle strategie che fanno uso di derivati.

Rimborso
Processo che consiste nel ritrasferire le quote ad un fondo in cambio di denaro. E' l'opposto del processo di creazione.

Rischio di controparte
Il rischio di inadempienza di una parte in una particolare operazione.

Rischio di mercato
Il rischio di mercato (o rischio sistemico) è la possibilità che un investitore ha di subire perdite a causa di movimenti dei prezzi dei titoli. Gli investitori possono tutelarsi dal rischio di mercato acquistando attività meno rischiose e meno soggette a fluttuazioni.

S

Strumento del mercato dei capitali
Strumento che facilita il trasferimento di capitale nei mercati finanziari, come azioni, obbligazioni o SPDR.

T

TER
Acronimo di Total Expense Ratio. Il rapporto si riferisce alle spese sostenute da un fondo, come le spese di gestione, i compensi dei fiduciari e i costi operativi, quali costi di negoziazione e custodia, espressi come percentuale del patrimonio del fondo.

Tracking Error
Differenza tra la performance di un fondo e il relativo benchmark. La gestione passiva cerca di minimizzare il tracking error replicando il benchmark quanto più fedelmente possibile. Si parla di tracking error anche quando il fondo ha sovraperformato il suo benchmark.

U

UCITS
Acronimo di Undertakings for Collective Investment in Transferable Securities (Organismo di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari). L'acronimo prende il suo nome da una direttiva dell'Unione Europea.

V

Vendita allo scoperto
La vendita allo scoperto consiste nel vendere un titolo non posseduto in previsione di un acquisto successivo di un titolo identico ad un prezzo inferiore prima che la vendita venga chiusa. I venditori allo scoperto talvolta effettuano la vendita fornendo titoli presi in prestito.

Volume
Misura del numero di azioni o di quote di un particolare titolo negoziato su un determinato periodo di tempo. Il volume è un'utile unità di misura della liquidità di un titolo.